AgEnDA

L’attuale crisi economica e sociale ha determinato un complessivo impoverimento di gran parte della popolazione italiana. Politiche monetarie restrittive che comprimono ancor di più la capacità di spesa dei consumatori; la necessità di attuare la riconversione dell'economia in chiave “green” e di disciplinare e governare la transizione digitale si collocano quindi in un periodo storico particolarmente sfavorevole.

Con il progetto “AgEnDa: Assistere, Educare, Diffondere”, finanziato dal Ministero delle Imprese e del Made in Italy, MC APS ha l’obiettivo di sostenere i consumatori, soprattutto i più vulnerabili per età, condizione economica, estrazione sociale, con un piano di attività volto a informare, formare e assistere la collettività, su quattro tematiche attualmente di particolare importanza per i cittadini.

♦ TRANSIZIONE ED EDUCAZIONE DIGITALE

Proseguendo la partnership sviluppata nel corso degli ultimi anni con l’associazione Sloweb per orientare il consumatore nell’ambito della transizione e sostenibilità digitale, MC costituirà l’Osservatorio sul consumo digitale responsabile (OCDR), dando vita alla prima rete italiana di realtà virtuose impegnate a colmare il digital divide e le diseguaglianze sul web. Questo complessa attività di mappatura, confluirà in una pubblicazione che offrirà una fotografia delle realtà già coinvolte a vario titolo nella sostenibilità digitale, all’elaborazione di un position paper, rivolto al legislatore e agli addetti ai lavori per contribuire al miglioramento dei processi normativi e applicativi a tutela dei consumatori, e alla realizzazione e diffusione di materiali informativi per i cittadini. I target più vulnerabili (over 65) saranno interessati anche da una specifica attività formativa rivolta ai formatori e ai consumatori.

♦ RISPARMIO ED EFFICIENZA ENERGETICA

Il ritardo nel raggiungimento degli obiettivi fissati dall’Agenda 2030 e il contesto di forte incertezza sul futuro, sottolineano ancora una volta l’importanza di incentivare nei cittadini abitudini di consumo energetico consapevoli e sostenibili.

MC organizzerà 5 eventi in 5 regioni italiane, in sinergia con ulteriori azioni già programmate, al fine di stimolare comportamenti più responsabili nei cittadini rispetto alla transizione energetica, con focus sui temi di attualità che riguardano il mondo dell’energia ed impattano fortemente sul cittadino, come il passaggio al mercato libero, l’autoconsumo collettivo e le Comunità Energetiche Rinnovabili (CER). MC sensibilizzerà l’opinione pubblica anche con l’ausilio di contenuti informativi veicolati attraverso i suoi strumenti di comunicazione.

Per quanto riguarda il settore gas, in partnership con ANACI, MC sarà impegnato un un’attività pilota che vedrà il coinvolgimento di 8 condomini sul territorio nazionale in incontri formativi-informativi per presentare una nuova app che consentirà non solo un monitoraggio puntuale e distinto dei consumi per i singoli condomini ma, attraverso l’uso dei sistemi di domotica, provvederà a calmierare i consumi adattandoli agli stili di vita individuali.

Sempre per il settore gas, in forza della partnership attivata con l’associazione ambientalista Casa Gas Free ETS, si svilupperà una campagna informativa per stimolare i consumatori a diventare protagonisti del contrasto ai cambiamenti climatici, agendo anche sul fronte della propria abitazione, grazie alla degassificazione e alla transizione energetica verso le fonti rinnovabili.

♦ EDUCAZIONE FINANZIARIA E SOVRAINDEBITAMENTO

In Italia, la congiuntura tra crisi economica e pandemica, unita a tassi di alfabetizzazione finanziaria tra i più bassi al mondo, hanno determinato una rapida crescita di famiglie in situazioni di sovraindebitamento.

Per contrastare e prevenire il fenomeno, MC APS propone uno specifico piano formativo:

- per studenti di età compresa tra i 6 e i 12 anni al fine di sensibilizzarli, attraverso il supporto di prodotti educativi digitali sul “valore” del denaro, incentivandone contestualmente il corretto utilizzo;

- per donne (nuclei monoparentali) attraverso l’ausilio di piattaforme digitali, per favorire una maggiore consapevolezza nella gestione finanziaria del denaro.

Il percorso formativo sarà completato da 3 seminari di scambi buone prassi finanziarie realizzabili in presenza e/o mediante l’utilizzo di piattaforme digitali tra la popolazione femminile di Paesi terzi soggiornante in Italia in sinergia con partner del Terzo settore specializzati nella mediazione interculturale.

L’associazione offrirà inoltre un servizio di assistenza da remoto (call center attivo 35 ore settimanali dal lunedì al venerdì e sportello online in grado di offrire un primo sostegno alla cittadinanza in difficoltà). Il servizio oltre a fornire ascolto e indirizzo su problematiche consumeristiche collegate ai temi finanziari fornirà informazioni per richiedere consulenza presso gli sportelli MC e da remoto.

♦ CONSUMI SOSTENIBILI ED ECONOMIA CIRCOLARE

Nel nostro Paese, il riciclo ha prodotto nell’ultimo anno un “tesoretto” di oltre 3,2 miliardi di euro grazie al recupero di materiali, energia risparmiata, taglio alle emissioni di gas serra. Un percorso virtuoso che MC insieme ad altre 11 associazioni dei consumatori, ha deciso di sostenere e implementare attraverso l’innovativo progetto “Ricomincio da tRe”, presentato ufficialmente a stampa e istituzioni il 12-13-14 dicembre 2023 presso il Museo Nazionale delle Ferrovie di Pietrarsa di Portici-Napoli.

Tra le attività, è previsto un ECO-Tour con un bus che farà tappa in almeno 50 città di tutte le regioni italiane ed eventi che, a livello locale, coinvolgeranno in primo luogo i cittadini a partire dai più giovani, le amministrazioni locali, le autorità e gli enti del Terzo settore. Nell’ambito del tour, saranno ideate e realizzate attività ludiche tese a favorire la cultura del riuso e di uno sviluppo sostenibile. Il progetto sarà promosso dalle associazioni grazie a specifiche attività di comunicazione offline e online, spazi pubblicitari sui social e sulla stampa, coinvolgimento di emittenti televisive nazionali e locali.


Contestualmente, MC sarà impegnato, come sempre, in attività istituzionali di informazione, formazione, educazione e assistenza ai consumatori: l’associazione potenzierà i propri servizi e i propri strumenti digitali e per diffondere e dare massima visibilità alle sue azioni, metterà in campo tutti i suoi strumenti di comunicazione, come il sito Internet, i social network, la newsletter, prodotti multimediali e pubblicazioni digitali. Inoltre, sfrutterà al massimo le opportunità offerte dall'ufficio stampa, attraverso comunicati e rapporti con i media. La formazione è un'altra area centrale nella programmazione di MC APS: l’associazione implementerà programmi di formazione interna al fine di potenziare le competenze e le conoscenze dei consulenti e dei territoriali MC, garantendo così un servizio sempre più qualificato e all'avanguardia per i consumatori e migliorando il dialogo con il territorio e le sedi locali. La formazione di 40 ore complessive si terrà su piattaforma digitale.

Per raggiungere un pubblico ancora più vasto e coinvolgere maggiormente i consumatori, MC propone un’evoluzione in chiave “smart” del format “L’ora del consumatore”, la rassegna di webinar informativi ideata dall’associazione nel 2022. MC ogni mese lancerà sui suoi canali social la “call to action”: “Hai il problema di…?” su un tema di particolare interesse per gli utenti nei settori Assicurazioni, Banche, Energia e Idrico, Telefonia e tv, Trasporti e turismo, per un totale di 10 argomenti, su cui i consumatori saranno chiamati a esprimere domande, dubbi, richieste di chiarimenti postando i propri commenti. Le risposte agli utenti su ogni argomento saranno oggetto di 10 video pillole realizzate dagli esperti MC e verranno pubblicate sui canali social e sul sito web dell’associazione.

In continuità con la precedente annualità. MC unitamente all’associazione no profit Sloweb promuoverà il DIGITAL ETHICS FORUM 2023, importante evento dove esperti e singoli cittadini si incontrano per confrontarsi su temi e proposte legate all’educazione civica digitale.

Dalla consapevolezza che per rispondere in maniera efficace ai bisogni dei cittadini è necessario attingere alle conoscenze e alle esperienze locali e nazionali, 12 associazioni di consumatori hanno articolato un piano di intervento congiunto e coordinato che metta in rete tutte le loro competenze e la loro vasta rete territoriale.
Si prevede la realizzazione di un piano formativo congiunto articolato in 12 moduli sui principali temi consumeristici rispetto all’attività di assistenza erogata dalle sezioni/sportelli locali delle AACC di 2 ore ognuno realizzati su piattaforma digitale al fine di consentire la massima partecipazione estesa a tutto il contesto nazionale per raggiungere circa 600 partecipanti.
Per supportare efficacemente l’azione informativa ed educativa sia a livello nazionale sia locale si prevede la realizzazione di 36 contributi tematici elaborati da esperti di settore da condividere con tutta la rete territoriale degli sportelli oltre che a livello nazionale attraverso i canali divulgativi digitali delle 12 associazioni.

Si intende consolidare il percorso di eccellenza degli sportelli in rete avviata lo scorso anno, migliorando e potenziando il servizio di informazione, assistenza e consulenza erogato ai consumatori sull’intero territorio nazionale attraverso la definizione di standard qualitativi definiti in una ‘Carta dei Servizi” sottoscritta dalle 12 associazioni e aumentando a 40 il numero degli sportelli della rete territoriale.


Progetto finanziato dal MIMIT D.M. 6/5/2022 art. 5

 


Stampa