Esc Energy. Consumatori protagonisti della transizione energetica sostenibile

Si è tenuto oggi a Roma, presso il Centro Congressi Domus Australia, il convegno “Verso una transizione energetica sostenibile: opportunità, criticità, ruolo attivo dei consumatori come driver del cambiamento”.

L'evento è stato occasione per presentare i risultati di ESC ENERGY - educare, sensibilizzare e comunicare per un futuro sostenibile, progetto promosso da Movimento Consumatori APS, con l’obiettivo di incentivare nei cittadini - attraverso la conoscenza del sistema energetico - comportamenti consapevoli e responsabili, finalizzati ad una piena applicazione della Strategia Nazionale per lo Sviluppo Sostenibile (SNSvS) e al raggiungimento degli obiettivi fissati dall’Agenda 2030.

Il convegno, che ha visto la partecipazione del Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza energetica, dell’Autorità di regolazione per energia reti e ambiente (Arera), di autorevoli rappresentanti del mondo accademico e dei principali stakeholder del settore energetico e dell’associazionismo, è stato momento di proficuo confronto sulle prospettive aperte dai nuovi scenari energetici nei settori elettrico, gas e idrico e sull'importanza del coinvolgimento attivo dei consumatori per una transizione energetica sostenibile.

Durante l’evento sono stati resi noti gli elementi salienti della ricerca-studio realizzata nell’ambito di Esc Energy, frutto del lavoro di analisi e di approfondimento di un comitato di esperti, coordinato dal responsabile scientifico del progetto Ovidio Marzaioli, che ha fornito una fotografia aggiornata del mercato energetico nazionale e la definizione di proposte dirette ad agevolare la trasformazione verso un sistema eco-sostenibile.

Nello studio è emerso che, se da un lato la mancanza di informazioni corrette e di adeguate misure economiche è probabilmente alla base di gran parte della resistenza dei consumatori ad assumere quel ruolo centrale che sarebbe indispensabile per accelerare il processo di transizione energetica, dall’altro si è testimoni del grande interesse dei cittadini rispetto ai nuovi modelli, prodotti e servizi energetici sostenibili proposti dal mercato.

Una transizione energetica inclusiva, quindi, dipenderà da politiche e incentivi che rendano più facile e meno costoso per i consumatori, specialmente per i più vulnerabili, l'accesso a soluzioni innovative, come le comunità energetiche rinnovabili. Ma non solo. I cittadini, da semplici utenti finali dovranno diventare veri e propri attori chiave del sistema energetico, assumendo un ruolo proattivo nelle scelte di consumo oltre che nella produzione, gestione e distribuzione dell'energia.

Per superare le sfide legate alla transizione energetica occorre un approccio innovativo e partecipativo, lavorando in stretto contatto con le istituzioni, il regolatore e gli stakeholder delle utility e dell’associazionismo, per promuovere soluzioni eque e trasparenti per i consumatori. Questo modello di gestione decentralizzata dell'energia contribuirà alla resilienza del sistema, riducendo i costi, la dipendenza dalle fonti tradizionali, promuovendo l'adozione di soluzioni innovative e sostenibili. Concludendo, una transizione energetica efficace richiederà non solo interventi tecnologici e normativo-regolatori, ma soprattutto una profonda trasformazione culturale che valorizzi il ruolo centrale dei consumatori nel determinare il futuro energetico del Paese.

IL PROGRAMMA DEL CONVEGNO

Per approfondire: progetto ESC ENERGY

 

 ESC ENERGY - EDUCARE, SENSIBILIZZARE E COMUNICARE PER UN FUTURO SOSTENIBILE è realizzato nell'ambito dell'Avviso pubblico per proposte di iniziative a supporto dell'attuazione della Strategia Nazionale per lo Sviluppo Sostenibile - Vettore "Cultura della sostenibilità" (SNSVS3).

 

 

Condividi su

Stampa